I nostri marchi
Problematiche

Farmacia da Viaggio

Farmacia da viaggio

 

 

 

La farmacia da viaggio dovrebbe essere composta da tutti quei farmaci che fanno sentire sicuri durante le vacanze e che evitano al rientro di raccontare spiacevoli storie di malattie.
Se si viaggia in paesi caldi, la farmacia da viaggio deve essere protetta dal calore.
Inoltre deve essere tenuta in contenitori a prova d'acqua.
Creme e supposte dovrebbero essere sostituite con pillole e soluzioni.
La composizione della farmacia da viaggio dipende anche dalla meta che si raggiungerà, dalla durata del viaggio, e dalla facilità o meno di reperire le medicine.
In generale fanno parte anche della farmacia da viaggio tutti quei medicamenti che devono essere assunti giornalmente. Inoltre non vanno dimenticati:
• cerotti,
• bende elastiche,
• garze sterili
• termometro,
• antidolorifici,
• analgesici e antifebbrili
• gocce contro il mal d'orecchi
• antidiarroici,
• qualcosa per andare da corpo e
• per la cinetosi (mal d'auto),
• prodotti contro le punture di insetti (anche preventivi),
• creme solari e
• disinfettante.

 

AVVERTENZA
1. Quando comprate le medicine lasciate sempre il foglietto informativo nella confezione e se avete domande sulla posologia chiedete sempre al vostro medico.
2. Le medicine non devono mai finire in mano ai bambini (fate soprattutto attenzione quando siete in vacanza e magari lasciate le confezioni nella valigia o in un posto facilmente raggiungibile).
3. Le medicine si devono tenere al fresco, altrimenti può accadere che la data di scadenza non sia più valida.
4. Quando prendete le medicine controllate anche la data di scadenza. Se sono scadute gettatele nei contenitori che si trovano in farmacia. I vecchi medicinali non si possono gettare nella pattumiera di casa.

  


Cinetosi: ovvero il mal d'auto
Normalmente il bambino piccolo (al di sotto dei 2-3 anni) non soffre di cinetosi, cioè i disturbi legati la movimento (mal d'auto, mal di mare, mal d'aereo, ecc.) e quando viaggia si addormenta facilmente.
Ma ci sono bambini che sono predisposti a soffrire di nausea, soprattutto quando viaggiano in automobile.
Certo in farmacia si trovano molti farmaci che risolvono il problema, ma prima di pensare al farmaco miracoloso, prova con questi tre accorgimenti:
1. Quando partite il bambino deve essere sereno e calmo; non ricordategli troppo spesso che in auto potrebbe avere della nausea altrimenti se ne preoccuperà troppo e la temerà; se lo hai sgridato o, in una parola, se è nervoso e inquieto, è più facile che abbia nausea.
2. È consigliabile partire a stomaco pieno, evitando però una colazione troppo pesante. Viaggiare digiuni è un errore, ma non va neanche bene assumere prima della partenza cibi troppo calorici o indigesti.
Il latte con due biscotti, bevuto in fretta, prima della partenza, è garanzia di «mal d'auto». Offri piuttosto al piccolo uno spuntino a base di cibi leggeri, come dei crackers o del pane e prosciutto magro o delle fette biscottate con marmellata, in quantità non eccessive, accompagnate da qualche sorso di tè o di acqua (evita l'assunzione di troppi liquidi).
Durante il viaggio continua con gli spuntini: un biscotto, un grissino, soprattutto quando incomincia a lamentare qualche disturbo.
3. Il bambino deve essere comodamente seduto e trovarsi a suo agio. Fa' in modo che si distragga e non si annoi.
Ricordati poi che in auto è Vietato fumare. L 'ideale, sarebbe di poter far dormire il bambino durante il viaggio. Piccoli pasti, qualche sonnellino, sono i migliori antidoti per il mal d'auto.
Se queste soluzioni non sono state valide si può ricorrere ai farmaci della categoria degli antistaminici, che puoi somministrargli un'ora o mezz'ora prima della partenza (il pediatra ti indicherà le dosi).

Nonostante tutte queste precauzioni, porta sempre con te un certo numero di sacchetti, indispensabili in caso di vomito.

 

 

 

 

 

 

 

 

← Precedente Prossimo →